Seleziona una pagina

ROTTWEILER

Classificazione molossoidi (guardia e difesa)
Diffusione in crescita costante, 4.130 soggetti iscritti nel 2015
Pagella Breedog  Se cercate una guardia del corpo l’avete trovata. Muscoli, coraggio, tempra, carattere. Un tipo tutto forza e determinazione. Qualche anno fa la diffusione alta e la non proporzionale coscienza cinofila di chi lo sceglieva, ha causato incresciosi episodi di cronaca… nera. Non ci stanchiamo mai di ripetere che i molossoidi sono cani non banali da gestire e chi li sceglie deve scegliere anche la disciplina per il cane e per sé. Rottweiler e similari hanno bisogno di addestramento, attenzione e fermezza da parte dei familiari. In una parola non sono razze facili e pantofolaie per indole. Chi cerca il cane amico di tutti i giorni può certamente scegliersi un rott, ma dovrà crescerlo col doppio dell’attenzione che avrebbe dedicato a un labrador, tanto per fare un esempio facile  voto 7+

 

rottweiler-01

 

Storia

Il Rottweiler è una delle razze canine più antiche. La sua origine risale ai tempi dei Romani. Era allora un cane da guardia e da pastore. Scortò le legioni romane quando queste varcarono le Alpi, proteggendo gli uomini e guidando il bestiame. Quando le legioni si stanziarono nella regione di Rottweil, questi cani si trovarono in contatto con i cani indigeni e si ebbero degli incroci fra le due varietà.

I compiti principali del Rottweiler restarono la guardia e la conduzione delle grandi greggi, come pure la difesa del padrone e dei suoi beni. L’antica città imperiale di Rottweil finì per lasciargli il suo nome: cane da macellaio di Rottweil.

I macellai allevavano questi cani unicamente in funzione delle loro prestazioni come cani d’utilità. Si sviluppò così, lungo gli anni, una razza decisamente eccezionale di cani da guardia e da gregge, utilizzata anche come animale da tiro.

Quando , all’inizio del XX° secolo la polizia ebbe bisogno di cani di servizio, si provò anche il Rottweiler e si vide che era un cane perfettamente adatto ai compiti d’un cane di polizia. Fu ufficialmente riconosciuto come tale nel 1920. L’allevamento del Rottweiler è orientato verso un cane traboccante di energia, nero, dalle focature ben delimitate, il cui aspetto generale massiccio non ne alteri in alcun modo la distinzione e che si presti in modo del tutto speciale all’utilizzo come cane da compagnia, di servizio e di utilità.

Aspetto generale

Il Rottweiler è un cane robusto dalla media alla grande taglia, né pesante, né leggero, né alto sugli arti, né levrettato. Di proporzioni armoniose, il suo aspetto tarchiato e vigoroso lascia indovinare forza, elasticità e resistenza.

La lunghezza del tronco, misurata dalla punta della spalla alla punta della natica non deve superare l’altezza al garrese che del 15% al massimo. D’umore amabile e calmo, ama i bambini; è molto affezionato, obbediente, docile e lavora con piacere. Il suo aspetto manifesta una naturale robustezza.

È sicuro di sé, gode di un equilibrio nervoso perfetto ed è difficile impressionarlo. Reagisce molto attentamente a ciò che lo circonda.