Seleziona una pagina

ROMANIAN MIORITIC SHEPHERD DOG

La razza pende il nome dalla parola rumena mioritca ossia pecorella, che è anche il nome di una popolare ballata. Razza molto antica selezionata dai pastori della regione dei Carpazi di Sibiu (Mărgineni) o Săcelele Brasov, da qui prende il nome popolare di Mioritic “pastore Barak”. Secondo un’ipotesi storica pare che la razza abbia origine da migrazioni di tribùceltiche; secondo un’altra ipotesi pare che la razza, quasi sconosciuta al di fuori del suo Paese d’origine, per le caratteristiche molossoidi, possa aver avuto una origine dai molossi orientali.

romanian-mioritic-breedog-it

Fin dagli anni 1934 e 1935, l’Istituto Nazionale di Zoologia della Romania ha pubblicato le prime descrizioni del cane pastore due razze: Mioritic e del pastore dei Carpazi. Durante la prima mostra canina nazionale rumena a Bucarest nel 1935, furono presentati 86 esemplari di cane pastore nativi, venuti da tutte le parti del paese.

Sei furono premiati con medaglie d’oro. Nel 1937 venne organizzato dall’Associazione dei proprietari di cani una nuova una mostra canina a Timisoara. Infine, nel 1938, fu aperto il libro genealogico delle due razze: Mioritic e pastore dei Carpazi.

Con la crisi economica, la guerra e la successiva dittatura sovietica fu nei fatti impedito lo sviluppo delle razze da pastore rumene, fino al loro totale abbandono per circa tre decenni.

Solo con la ricostituzione dell’Unione dei Kennel Clubs della Repubblica Socialista di Romania nel 1969, sono state riprese le attività di recupero e salvaguardia iniziate prima della guerra. Grazie anche al sostegno del Ministero dell’incremento agricolo sono state fatti studi per recuperare e incoraggiare l’allevamento delle razze autoctone da pastore.

Venne iniziata un’intesa attività di classificazione e riconoscimento di tutti i cani presenti nei territori montuosi della Romania; così come era stato iniziato durante gli anni 30. Ciò al fine di mappare queste due razze fino ad allora sconosciute alla cinofilia internazionale.

Successivamente grazie al dono di un esemplare cucciolo di mioritic al figlio di Ceausescu: Nicolae Ceausescu si ebbe un certo interesse da parte del potere politico rumeno per la razza.

Lo standard di razza fu disegnato per la prima volta dalla Associazione cinologica Rumena nel 1981 in occasione di un importante raduno cinofilo effettuato nella città di Rădăuți. Questo Standard venne successivamente modificato nel 2002.

Il riconoscimento ufficiale della razza, da parte della FCI, è avvenuto il 6 luglio 2005 a Buenos Aires, con l’FCI-Standard N° 349. Il Mioritic è stato riconosciuto dal United Kennel Club il 1º luglio 2006.

Il Mioritico è alto circa 65-85 centimetri (26-33 pollici) al garrese e pesa 50-65 chilogrammi. Ê cane massiccio coperto da uno spesso e lungo pelo; questo può essere di colore bianco, con o senza macchie grigio chiaro, grigio scuro/nero o crema oppure completamente grigio chiaro. (fonte: Wikipedia)

In Italia l’allevamento di riferimento è FORTIS FORTUNA ADIUVAT che ha gentilmente concesso le foto che corredano questo articolo.

romanian-mioritic-shepherd-breedog-it-2