Seleziona una pagina

DOBERMANN

Classificazione molossoidi (guardia e difesa)
Diffusione in calo, 1.695 soggetti iscritti nel 2015
Pagella Breedog  Quando una razza viene impiegata dalle forze di pubblica sicurezza vuol dire che le qualità più importanti ce le ha tutte. Semmai le qualità variano per livello e sfumature da razza a razza. Pastore Tedesco, Belga Malinois e Dobermann sono tra i più diffusi come ausiliari di corpi di polizia e militari. Questo anche per dire che una certa fama di cane “cattivo” al dobermann va tolta subito. Una fama nata senza fondamento cinotecnico, figlia dell’imaginifico popolare dettato da qualche film e soprattutto dall’impiego in azioni di guerra da parte di quell’esercito tedesco che negli anni delle Grandi Guerre non poteva brillare certo di buona immagine. E allora facciamo che il Dobermann sta alle razze canine come una BMW sta alle automobili. Bellezza, solidità, affidabilità. Un cane tutta sostanza, guardiano attento e difensore impavido  voto 8

 

Dobermann

Il Dobermann è l’unica razza, in Germania, che porti il nome del suo celebre primo allevatore: F. L. Dobermann (2.1.1834 – 9.6.1894). Secondo la tradizione, Dobermann era un esattore d’imposte, gestore di un mattatoio e, occasionalmente, anche impiegato municipale legalmente autorizzato alla cattura dei cani randagi. Era da questi esemplari che sceglieva, per il suo allevamento, i soggetti particolarmente mordaci.

dobermann-02-min

Nella genesi della razza Dobermann, vi sono certamente i cani chiamati “cani da macellaio” che hanno avuto un ruolo preponderante, cani che, all’epoca, potevano già essere considerati una “razza” relativamente ben fissata. Questi cani, in parte antenati degli attuali Rottweiler, sono stati incrociati con un tipo di cane da pastore dal mantello nero focato che viveva in Turingia. È con questi incroci che Dobermann ha allevato i suoi cani nel corso degli anni 70 del XIX° secolo. Egli ottenne così “la sua razza”, un cane d’utilità non solo vigile, ma anche “un cane da fattoria e un cane di protezione dei beni, particolarmente risoluto nei confronti dell’uomo”. Questi cani furono spesso impiegati come cani da guardia e di protezione del bestiame e come cani di polizia.

dobermann-04-min

Il frequente utilizzo al servizio della polizia valse loro il soprannome di “cane poliziotto”. A caccia li si usava per combattere i predatori. Con questi presupposti era quasi inevitabile che, fin dall’inizio del secolo XX°, il Dobermann fosse ufficialmente riconosciuto come cane da polizia. L’allevamento del Dobermann ricerca un cane di taglia media, dalla forte costruzione, muscoloso, e che, malgrado tutta la sua sostanza, si distingua per una silhouette piena di eleganza e di distinzione. Deve avere tutte le qualità del cane da compagnia, di protezione, d’utilità e di famiglia.

Aspetto generale

Il Dobermann è di media taglia, di forte costruzione e ben muscoloso. Per le sue linee eleganti, la sua fiera prestanza, il suo carattere ben temprato e la sua espressione risoluta, corrisponde all’immagine ideale del cane. Il Dobermann, soprattutto il maschio, è praticamente inscrivibile in un quadrato.

dobermann-05-min

Nel maschio, la lunghezza del tronco (misurata dalla punta della spalla alla punta della natica), non deve sorpassare di più del 5% (nelle femmine non più del 10%) l’altezza al garrese. Il Dobermann è fondamentalmente amabile e pacifico; in famiglia, è affettuoso e ama i bambini. Si ricercano un medio temperamento e una media mordacità, proprio come una media soglia di irritabilità.

Facile da educare e pieno di zelo per il lavoro, il Dobermann deve essere efficiente, coraggioso e di un carattere ben temprato. Poiché è molto attento a tutto quello che succede attorno a lui (la sua attenzione è adattata alle circostanze), si desidera che sia sicuro di sé e senza paura. (Scheda di razza ripresa dal sito dell’Ente Nazionale Cinofilia Italiana)

Le foto che corredano il servizio sono relative a soggetti con orecchie tagliate risalenti a periodi in cui il taglio era ancora ammesso. Ricordiamo che da tempo il taglio di code e orecchie è vietato