Seleziona una pagina

BOVARO DELLE FIANDRE

Ecco un tipo rustico, ma di grande sostanza e anche di scenografica estetica. In attesa di parlarvene più diffusamente vi presentiamo (nelle consuete ineccepibili fotografie di Marco Leonardi) i cuccioli di uno degli allevamenti di punta del panorama nazionale ossia il padovano DELLA SILFA.

Nel sito dell’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) così viene presentata la razza: «Questo bovaro, come dice il suo nome, è originario delle Fiandre, tanto Belghe che Francesi, dato che nessuna frontiera naturale separa le due regioni.

Che sia di origine molto antica è fuor di dubbio, viene impiegato da tempi immemorabili nel rude lavoro di conduttore di bestiame e la sua dura esistenza, sotto un clima fra i più ostili, ha contribuito a dargli una sorprendente rusticità attraverso una rigorosa selezione naturale, alla quale si è poi aggiunta quella dell’uomo che ha saputo ottenere una sorprendente omogeneità nel tipo.

Corpo corto e tarchiato, arti forti e molto muscolosi. Il Bovaro delle Fiandre dà un’impressione di potenza senza risultare pesante.

Il Bovaro delle Fiandre in prova e expo viene giudicato da fermo nelle sue posizioni naturali senza contatto fisico con il presentatore.

Per il fuoco del suo sguardo rivela intelligenza, energia e audacia. Ha il carattere calmo ed equilibrato del saggio ardimentoso».